Storia e fantasia per la setta di Hassan

Storia e fantasia per Assassin Creed (Ubisoft per Xbox 360) che narra le gesta della setta di Hassan.
La trama. Il gioco è ambientato nella Terra Santa durante la terza crociata. Per l’esattezza ci troviamo nell’anno 1191. La piccola città portuale di Acre è stata conquistata dall’armata cristiana. La situazione non è certamente delle più tranquille poiché l’avanzata dei crociati vede una forte opposizione musulmana. È in questo contesto storico e religioso che nasce la setta degli assassini (nome derivato dal fondatore Hassan), il cui obiettivo è eliminare sistematicamente elementi di spicco (come avversari politici o predicatori) senza dimenticare l’etica propria della setta stessa. In questo contesto muove i primi passi il nostro protagonista Altair, un novizio intenzionato a conquistarsi un ruolo di spicco all’interno dell’organizzazione. Tutto questo lungo sette ampi capitoli ricchi di colpi di scena.
Il gioco. Il titolo basa la sua fortuna su una trama ricca ed in grado di incollare il giocatore alla poltrona per diverse ore. La ricerca storiografica compiuta risulta piuttosto accurata, garantendo al giocatore una esperienza davvero unica nel genere. Grafica di altissimo livello con filmati che nulla hanno da invidiare ai kolossal cinematografici e una definizione di ambientazioni e personaggi accuratissima. Anche il sonoro richiama appieno le ambientazioni che sinora avevamo solo immaginato attraverso i libri di storia. Longevità garantita da sette capitoli di lunghezza crescente e da una intelligenza artificiale impressionante. Ogni vostra azione avrà ripercussioni sul mondo che vi circonda. Per i temi trattati il prodotto è consigliato ad un pubblico adulto.
I trucchi. Compiendo particolari azioni in gioco verrete ricompensati da un bonus nel punteggio finale. In particolare per ottenere il titolo di Eroe di Masyaf dovrete proteggere la stessa dall’invasione templare.