La storia Medico tenta suicidio Salvata da un sms alla collega

Un sms, alle volte, può salvare la vita. È il caso di una abbiente libera professionista genovese che venerdì era sul punto del suicidio ed è stata tratta in salvo da polizia, vigili del fuoco e medici del 118 grazie al messaggio telefonico che aveva inviato ad una psichiatra, conosciuta anni prima ad un convegno e residente in Piemonte. Poche parole, ma chiarissime. Quasi un addio: «Non ce la faccio più, la faccio finita. Mi spiace». Il medico ha preso sul serio questo breve testo giunto sul suo cellulare. Ha cercato subito di chiamare il mittente, non ricevendo risposta. Allarmata, ha quindi contattato la polizia della sua città che in breve è riuscita a risalire all’intestataria del numero. Si trattava della donna conosciuta al convegno qualche anno fa. È stata dunque allertata la questura genovese. I poliziotti dell’ufficio prevenzione generale hanno subito cercato di individuare l’abitazione della donna. Una ricerca neppure troppo facile dal momento che la libera professionista è proprietaria di diversi immobili. Alla fine sono riusciti a trovarla in una sua abitazione del centro. Accanto a lei, una serie di scatole di psicofarmaci appena assunti ed il testamento. La donna è stata tratta in salvo e presa in cura da personale del 118. È stata poi ricoverata e trattenuta in osservazione.