La storia Quel simbolo che non è solo cristiano

La croce, tremendo supplizio per condannare a morte i traditori, usato dagli egiziani, dai persiani e infine dai romani, divenuta patibolo di Gesù Cristo nell’aprile dell’anno 30, non è stata subito assunta come simbolo dei seguaci del Nazareno. I primi cristiani, perseguitati, avevano infatti scelto altri simboli per farsi riconoscere. L’abitudine dei fedeli di portare croci risale alla pace costantiniana del 313. Un impulso importante al culto della croce arriva dalla scoperta che Elena, madre di Costantino, fece a Gerusalemme nel 330, ritrovando in una cisterna accanto al Golgota, la «vera croce» di Gesù. Dal IV secolo le chiese furono costruite a forma di croce. Mettere la croce sull’altare risale al XIII secolo mentre le croci in cima ai campanili sono più recenti. Esistono varie forme di croce: quella greca (due braccia uguali che si intersecano ad angolo retto); quella di Sant’Andrea, a forma di X; quella a squadra, a forma di tau, simbolo dello scoutismo; quella latina con il braccio verticale più lungo dell’orizzontale. È quest’ultima ad avvicinarsi di più, probabilmente, all’antico supplizio romano. Molti sono gli istituti religiosi che ne hanno assunto il nome e il simbolo. La croce rossa su fondo bianco, universalmente riconosciuta dagli accordi internazionali come emblema delle persone e delle istituzioni ospedaliere venne suggerita dal fondatore della Croce rossa, Henry Dunant, che l’aveva tratta dal vecchio simbolo dei padri camilliani, dediti alla cura dei malati. Anche il simbolo che troviamo all’ingresso degli ospedali ha una precisa origine religiosa che richiama la croce di Cristo. Non ha invece questa origine il segno del +, inventato nel 1489 da Widmann, matematico tedesco, che per primo usò il simbolo per indicare che il peso eccedeva di alcune libbre. Eppure il richiamo evocativo della croce, assente nelle intenzioni all’origine, si è poi rafforzato, se negli aerei dell’israeliana El Al, il segno + sulle pulsantiere dei sedili è sostituito dal tau. Mentre nei paesi islamici sulle ambulanze la croce rossa è stata sostituita dalla mezzaluna.