Strage di centauri In dieci anni oltre 13mila morti

Strage di centauri su strade e autostrade italiane. Dal 1995 al 2004, secondo un'inchiesta dell'Asaps, hanno perso la vita in incidenti 13.429 motociclisti, mentre altri 786.985 sono rimasti feriti, spesso in modo grave. «Sono cifre da guerra - attacca Giordano Biserni, presidente dell'Associazione sostenitori amici della polizia stradale -. Se la patente a punti ha dato i suoi buoni risultati sulla incidentalità stradale in generale, non altrettanto si può dire per le due ruote. I numerosi incidenti di questi giorni lo dimostrano». Nel periodo in questione, negli ultimi 10 anni cioè, le vittime sono «in costante crescita». I decessi tra i centauri sono aumentati dai 1.178 del '95 ai 1.552 (+ 31,7%) di due anni fa, passando per 1.198 del '96, i 1.215 del '97, i 1.213 del '98, i 1.259 del '99, i 1.378 del 2000, i 1.456 del 2001, i 1.446 del 2002 e i 1.534 del 2003.