La strage delle morti bianche: otto vittime in un solo giorno

da Roma

Otto persone morte sul lavoro, nel giorno in cui il tribunale di Taranto ha condannato sei persone per la morte di due operai dell’Ilva. Sette degli otto deceduti erano uomini, compresi tra i 33 e i 38 anni, uno dei quali in una fabbrica di cioccolato. Non stava lavorando, invece, Hind Larabi, 21 anni, marocchina: la donna è rimasta comunque vittima di un incidente sul lavoro, uccisa sotto una catasta di ferro caduta dal muletto guidato dal fidanzato che la donna era andata a trovare. Sulla catena di morti è intervenuto il presidente del Senato, Renato Schifani: «La drammatica e sconcertante frequenza con cui si ripetono simili episodi desta sdegno in tutti noi. Occorre che le istituzioni tutte e le forze sociali proseguano con la massima determinazione la loro azione per mettere fine a una inaccettabile tragedia».
A Ragusa un operaio di un'azienda dolciaria è deceduto all'interno di una vasca per la lavorazione del cioccolato. Le altre tragedie si sono registrate nel Parmense, in provincia di Piacenza, a Salerno e nel Veronese. Nel Potentino, un agricoltore è morto schiacciato dal suo trattore. A Ragusa un operaio 38enne di un'azienda dolciaria è stato trovato senza vita all'interno di una vasca utilizzata per la lavorazione del cioccolato. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo stava pulendo il silos quando si è messo improvvisamente in moto il meccanismo che serve a mescolare gli ingredienti e una pala lo ha colpito, uccidendolo. Tutto si è svolto poco prima di mezzanotte all'interno della Ciocodor, l'ex Gisal, nella zona industriale di Ragusa. L'allarme era stato lanciato dalla moglie dell'operaio che, non vedendolo rientrare a casa al termine del turno di lavoro, ha avvertito la polizia. Morte orribile per un operaio 33enne in un cantiere edile nel Salernitano. L'uomo è rimasto schiacciato da un pannello di copertura di un capannone industriale che si è staccato da una gru, investendolo in pieno. L'operaio, dipendente di una ditta che operava nel cantiere, stava passando nel piazzale quando improvvisamente gli è piombato addosso il pannello. L'incidente si è verificato in località Spineta, nel comune di Battipaglia. Un altro incidente mortale sul lavoro si è registrato nel Parmense, a Sanvitale Baganza, dove un muratore è precipitato da un ponteggio. Il volo di 6 metri non ha lasciato scampo all'uomo originario di Gela, in Sicilia. Un morto e un ferito anche nel Potentino, a Barile. Un agricoltore è rimasto schiacciato dal suo trattore, che si è ribaltato. Infine un operaio albanese di 38 anni è stato folgorato dall'alta tensione in un tragico incidente sul lavoro a Roveleto di Cadeo, nel Piacentino.