Strage di Erba, in carcere i vicini di casa

La soluzione del giallo di Erba, tre persone e un bimbo uccisi con inaudita violenza l’11 dicembre scorso, sembra finalmente giunta a una svolta. I vicini di casa di Raffaella Castagna, i coniugi Olindo Romano e Angela Rosa Bazzi, sono stati messi in stato di fermo dopo un lungo interrogatorio tenutosi nel primo pomeriggio nella caserma dei carabinieri. La coppia è stata quindi trasferita nel carcere Bassone di Como, dove sono proseguiti gli interrogatori. C'è anche un riconoscimento fotografico a carico dell'uomo, fermato con l'accusa di omicidio plurimo pluriaggravato. Concorso in omicidio è ciò di cui dovrà rispondere la moglie. Entrambi negano: «Non siamo gli assassini».