La strage di Erba narrata da Corrias

La sera di quel tragico lunedì 11 dicembre in un condominio di Erba si compie uno dei delitti più atroci e inspiegabili degli ultimi anni. Quattro persone, tra cui un bambino di appena due anni, vengono uccise a coltellate, i loro corpi dati alle fiamme. A inquietare, è l'automatismo della paura, la serialità con cui dilaga. Pino Corrias nel suo ultimo lavoro Vicini da morire ricostruisce, a partire dalla storia di Rosa e Olindo, la geografia di quella insofferenza, di quella paura collettiva che i media hanno contribuito a enfatizzare. Domani alle 18,30 la presentazione del libro; intervengono Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi. Info: www.negozimondadori.it.