Strage nel Salento: morti 7 giovani in uno scontro frontale

Ancora sangue e morti sulle strade: nella notte in Puglia frontale tra
una Fiat marea e una Mini, forse a causa di un sorpasso azzardato.
Altri due giovani rimasti feriti

Galatone (Lecce) - Ancora sangue e morti sulle strade: sette le  vittime di uno scontro frontale nel Salento, avvenuto intorno alle 3 sulla strada che collega Galatone con Santa Maria al Bagno, localita' costiera nel territorio del comune di Nardo'. E' stato uno scontro frontale tra una Mini Minor e una Fiat Marea. Secondo i primi accertamenti della polizia stradale, sarebbe stato causato da un sorpasso azzardato da parte di una delle due vetture che ha invaso l'altra corsia.

Sono tutte giovanissime le sette vittime, tra i 18 e i 21 anni. Giovani di vari comuni del basso Salento, soprattutto Galatone e Carpignano Salentino. Tra loro ci sono anche un fratello e una sorella. Quattro giovani viaggiavano sulla Mini Minor e sono morti sul colpo nello schianto contro la Fiat Marea. Gli altri tre erano su quest'ultima automobile: due di loro sono morti appena giunti in ospedale. La settima vittima è una giovane di 19 anni morta stamane intorno alle 8 nell'ospedale di Gallipoli. Sulla Fiat Marea c'erano - a quanto si è saputo per ora - altri due giovani rimasti feriti: uno è in prognosi riservata, l'altro guarirà in una quarantina di giorni. Gli accertamenti vengono svolti dalla polizia stradale.

Le vittime sono Elisa Giurgolo, Matteo Maggiore, Enrico Mariano e Chiara Filieri, tutti di Galatone, e Mery Coviello e i fratelli Luigi e Stefania Moschettini, di Carpignano Salentino (Lecce). I due feriti sono Daniele Santoro, di Galatone, che guarirà in un mese, e Federica Baldari, di Carpignano Salentino, che se la caverà in pochi giorni.