Strage di pesci: piranha nella fontana pubblica

Voraci piranha in una fontana pubblica. Sono bastati pochi secondi perché nove esemplari di Serrasalmus brandtii, abbandonati dal proprietario, facessero una strage di pesci rossi davanti a decine di passanti inorriditi. È accaduto in piazza Calamatta, nel pieno centro storico di Civitavecchia, l’altra sera. Per recuperare i pesci amazzonici gli esperti del servizio veterinario della Asl locale, la RmF, hanno impiegato ore. «Per recuperarli dalla vasca abbiamo dovuto prima cambiare l’acqua, troppo scura e melmosa per lavorarci in piena tranquillità» dicono all’Ufficio Ambiente. Adesso gli animaletti, ospiti di un acquario pubblico, sono in attesa di essere adottati.
Una storia particolare, come unica è stata la richiesta d’aiuto giunta alla sala operativa del 112, poco prima delle 20,30 di giovedì. «Correte, alcuni pesci inferociti stanno sbranando altri pesci più piccoli». L’operatore dei carabinieri, fatti i dovuti accertamenti, invia sul posto una pattuglia. Fra lo scompiglio generale i carabinieri del nucleo radiomobile non possono far altro che chiedere aiuto agli esperti zoofili. «I cittadini riferivano di una vera e propria carneficina di pesci d’acqua dolce da parte di altri pesci più grandi - spiega il capitano dei carabinieri Mauro Izzo, comandante della compagnia di Civitavecchia -. Non sembrava una storia inventata, quindi siamo intervenuti per capire cosa stesse accadendo. Certo è che chi ha gettato i piranha nella fontana non può essere che un collezionista esperto. Una persona che non se l’è sentita di ucciderli anche se, sbarazzandosene in questo modo, ha messo in pericolo l’incolumità dei passanti». Sulla questione gli inquirenti hanno aperto un’inchiesta. «Abbiamo già ascoltato decine di rivenditori e importatori di questi animali - continua il capitano Izzo - e abbiamo già alcuni sospetti. Gente che potrebbe aver rinnovato il proprio acquario di recente e acquistato altri pesci incompatibili con i piranha. Per questo avrebbe deciso di disfarsene».
I piranha, da pirá (pesce) e ranha (denti), sono carnivori e vivono in fiumi e lagune del Sud America. Lunghi dai 15 ai 25 centimetri, sono in grado di tranciare un amo d’acciaio e spolpare un grande animale in pochi minuti. Uomo compreso.