Strage di Al Qaida nell’hotel dei turisti

Un nuovo, devastante attacco suicida ha provocato 60 morti e oltre 100 feriti a Islamabad. Un kamikaze a bordo di un camion con almeno mille chili di esplosivo si è lanciato contro l’ingresso dell’hotel Marriott, nella zona delle ambasciate nel centro della capitale pakistana. Tra le vittime vi sono alcuni stranieri. Ma, secondo le verifiche effettuate dalla Farnesina, non ci sarebbero italiani. Al momento dell’attentato all’hotel Marriott era in corso un ricevimento al quale partecipava una delegazione della Banca mondiale e numerosi diplomatici. L’attacco kamikaze è stato rivendicato dal gruppo terrorista Therik-e-Taliban, legato ad Al Qaida.