Strage di sciiti a Bagdad: 70 morti

Almeno 70 morti e 220 feriti nell’ennesimo attacco kamikaze ieri a Bagdad. Erano passate da poco le 7 del mattino e sulla centrale piazza Tayaran si erano come ogni giorno già radunati centinaia di operai disoccupati sciti. Il kamikaze è arrivato a bordo di un furgone, carico con almeno 120 kg di esplosivo. Fingendosi un datore di lavoro ha chiamato a raccolta gli uomini e quando una piccola folla di povera gente, padri di famiglia, ragazzi, e anche anziani si è fatta attorno a lui, ha innescato la carica, provocando una esplosione devastante. Nel frattempo, gli Usa annunciano che il presidente George W. Bush presenterà la nuova strategia sull’Irak entro gennaio 2007.