Strage a Vibo Valentia Uccisi padre e 4 figli durante una sparatoria

Il fatto è avvenuto
intorno alle ore 17 in una masseria a Scaliti, una frazione di Filandari. Quattro delle cinque persone uccise sono morte all’istante, mentre la quinta è deceduta durante il trasporto
nell’ospedale di Vibo Valentia

Vibo Valentia - Tragedia nel Vibonese. I cadaveri di quattro persone, Domenico Fontana e i tre figli, sono stati trovati all'interno di una masseria a Scaliti, una frazione di Filandari. Il quarto figlio, gravemente ferito, è deceduto durante il trasporto in ospedale. Secondo una prima ricostruzione, sarebbero stati tutti uccisi durante una sparatoria. Sul luogo sono subito intervenuti i carabinieri.

La ricostruzione dei fatti Non è una vendetta della ’ndrangheta la strage ma, secondo le prime notizie, potrebbe essere legata, in particolare, a contrasti per la proprietà di terreni. Sarebbero state almeno due le persone a compiere la strage a Filandari per poi darsi alla fuga. Gli assassini hanno, infatti, sparato utilizzando due pistole e sorprendendo le vittime nella masseria in cui poi sono stati trovati i cadaveri. Domenico Fontana era noto agli inquirenti per reati contro il patrimonio, ma non avrebbe avuto legami con la criminalità organizzata. I figli rimasti uccisi nella sparatoria sono Pasquale di 37 anni, Pietro di 36 anni, Giovanni di 19 anni ed Emilio di 32 anni.