Stragi del ’92: ergastoli per tredici boss

La Corte di assise d'appello di Catania ha condannato all'ergastolo 13 dei sedici imputati nel processo sui mandanti degli attentati di Capaci e di via D'Amelio nel 1992, in cui furono uccisi i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli agenti delle scorte. I giudici hanno confermato la condanna all'ergastolo a 13 boss: Salvatore Montalto, Giuseppe Farinella, Salvatore Buscemi, Francesco e Giuseppe Madonia, Giuseppe Montalto, Carlo Greco, Pietro Aglieri, Nitto Santapaola, Mariano Agate, Giuseppe Calò, Antonino Geraci e Benedetto Spera. Ai due collaboratori di giustizia, Antonino Giuffré e Stefano Ganci, invece, è stata inflitta una condanna rispettivamente a 20 e 26 anni di reclusione. Assolto con la formula «il fatto non sussiste» invece Giuseppe Lucchesi.