Strane coincidenze nel voto all’estero

«Nell'operato dei consolati italiani, dopo quanto denunciato in Oceania con la presunta spedizione di materiale elettorale da parte delle rappresentanze italiane, sta nuovamente accadendo qualcosa di veramente strano». È quanto afferma Gino Trematerra, responsabile dell’Ufficio elettorale e per gli italiani all’estero dell’Udc. «Ironia della sorte - prosegue Trematerra - in tutte le città della Svizzera i nostri connazionali hanno ricevuto in contemporanea i documenti elettorali ed il plico di materiale propagandistico dell’Unione. Dobbiamo congratularci per una organizzazione scientifica che andrebbe insegnata all’università o preoccuparci per come le nostre rappresentanze diplomatiche gestiscono questa delicata fase del voto? Se quanto riferito da molti nostri connazionali, e dal candidato Udc Emilio Bulla, si dimostrasse vero, saremmo di fronte a una scelta preoccupante».