Strane tute dei gommisti Bridgestone

Monza. A dimostrazione che una volta è l’una a fare - ci si passi il termine, la spiona - e la volta successiva tocca all’altra, ieri, in piena apoteosi ferrarista, a turbare un poco la serata è arrivata una segnalazione, pare, ad opera di Renault e Michelin, su una strana procedura dei gommisti Bridgestone. In pratica, questa: sarebbero arrivate alle due aziende francesi foto che ritraggono tecnici giapponesi con indosso strane tute, quelle stesse che si usano quando si effettuano lavorazioni che possono produrre vapori tossici: come nel caso della vulcanizzazione delle gomme. La segnalazione scaturisce dal timore che la procedura serva per rendere più performanti le gomme nuove o allungare la vita a quelle usate. Fatto sta, è stato avvertito l’ufficio tecnico della Federazione e Charlie Whiting, il delegato, lo stesso che in estate aveva dovuto valutare la questione mass damper, ha subito chiesto chiarimenti. Sembra però che tutto si risolverà, nella peggiore delle ipotesi, con una semplice segnalazione regolamentare per il futuro. Insomma, nessun pericolo di penalizzazioni.