Strangola il figlio di 5 anni dopo un litigio col marito

La tragedia a Erfurt: la giovane, di 29 anni, ha confessato

da Berlino

Era sconvolta dopo un litigio con il marito: per questo una donna di 29 anni di Erfurt, in Germania, ha ucciso il figlio di 5 anni, strangolandolo con un foulard. Poi la giovane mamma avrebbe anche tentato il suicidio. Il dramma si è consumato la notte di Natale in un quartiere popolare della periferia nord della città, capoluogo della Turingia. Quando gli agenti di polizia sono giunti nell’appartamento, nel quartiere di «Roter Berg» («Montagna rossa»), si sono trovati di fronte alla scena agghiacciante: il piccolo Marvin giaceva esanime nel suo letto, con la mamma disperata che ha confessato poco dopo l’orrendo delitto. «Riteniamo che l'uccisione del bimbo sia avvenuta tra le 20:15 e le 23 della notte della vigilia», ha detto il procuratore capo di Erfurt Anette Schmitt. Proprio quando gli altri bambini festeggiavano con i loro genitori e cominciavano ad aprire i regali sotto l’albero. Al momento del delitto la donna - una commessa disoccupata - era sola in casa con il figlio. Il marito, di 30 anni, dopo un violento litigio, era infatti uscito per andare dai genitori, che abitano nella zona.