Una straniera a Sanremo

Sono due i piaceri che accolgono il lettore già dalle primissime pagine di questo romanzo, debutto in narrativa di Simonetta Ronco, avvocato, docente universitaria e giornalista appassionata di personaggi femminili del passato. Primo, lo stile: raffinato, romantico, dotato di un ritmo e un'estetica tutta femminile; secondo, la girandola di personaggi, delineati a tratti netti e talvolta quasi «archetipici» in un calembour di nomi, cognomi e parentele da fare invidia a Beautiful. La famiglia Zarri, che srotola le sue intricate vicende nella cornice di una Sanremo anni '20, è l'universo che attende Adriana, la giovane e bella messicana che spinta dall'amore per il «signorino» Demetrio, si mescola a sua insaputa a una saga familiare che si rivelerà drammatica. Gettando scompiglio - come da copione - per il suo animo coraggioso, libero e fiero, tanto da sfidare di petto la suocera al suo inatteso (e non gradito) arrivo in famiglia, già sigillato in un matrimonio lampo.
Un incipit denso (anche di nomi: oltre ai due sposi compaiono, in sole tre pagine, Fernando de Azevedo, Venusiano Carranza, Anselmo Zarri, Piero Carbone, Corrado Druent e i fratelli di Demetrio, Giovanni e Luigi) e già saporito fa intendere che la storia sarà complessa e ricca di passione, come nelle migliori favole dove, seppur osteggiato e spesso utopico, protagonista assoluto è l'amore.
E con gli occhi dei due innamorati è bello percorrere gli angoli più suggestivi della Liguria, lasciandosi sorprendere come fa lei, «Adriana la straniera»: «Ovunque, terrazze ornate da pergolati, balconi di legno, ampie verande dove si mettevano a seccare pesce, pomodori e fichi. Erano arrivati sino alla chiesa di Sant'Ambrogio e poi si erano spinti al Belvedere di Capo Santa Croce, da cui si dominava l'intero golfo con l'isola Gallinara». Ed è ancora l'amore, incurante della morte prematura di Demetrio, ma incapace di abbandonare il cuore puro e ribelle di Adriana, a chiudere il racconto. Il finale non si svela mai… ma ha già il sapore di un nuovo inizio.
Simonetta Ronco, «Una straniera a Sanremo», Fratelli Frilli Editori 312 pagg., 12 €.