Straniero in cella Telefona a casa, passerà il Natale in carcere

Una telefonata allungherà anche la vita, come recitava un vecchio spot. Ma può costare anche un paio di manette luccicanti. Ne sa qualcosa un ivoriano di 27 anni che mercoledì aveva deciso di mettersi in contatto con i parenti rimasti in Africa. Un gesto ancor più normale in prossimità delle feste. Un gesto che però lo ha portato in carcere.
Il giovane non ha commesso in realtà alcun reato. Non almeno durante la telefonata. In realtà si trovava all’interno di un call center del centro storico quando una pattuglia del commissariato centro ha effettuato un controllo di routine. Identificando tutti i presenti, i poliziotti si sono resi conto che l’uomo doveva ancora scontare quasi sei mesi di carcere per una condanna emessa dalla procura di Genova. Gli agenti hanno così fermato lo straniero accompagnandolo in cella.