Lo strano caso di Franceschini numero 2 del Pd e consulente

Silenzi, pause, piccole renitenze poi il mistero viene svelato. Tutto nasce dall’intervento di Filippo Berselli (Pdl) in un’interrogazione parlamentare. Semplice, semplice, peraltro. Ma imbarazzante, imbarazzante se è vero che la domanda è caduta nel vuoto e la risposta non è mai arrivata. Il quesito era il seguente: Dario Franceschini (nella foto), uno dei due titolari dello studio legale Franceschini-Ferroni ha legami di parentela con il più illustre omonimo vicesegretario del Pd? Allo studio professionista infatti si affida Equitalia polis per il recupero dei crediti tributari. Ebbene, il sottosegretario all’Economia Daniele Molgora ha glissato signorilmente, fornendo però l’importo delle parcelle pagate. In un biennio oltre 82mila euro. La risposta? Ah sì: non c’è nessuna parentela, la persona in questione è la stessa!