Strappa Acea e sale Pirelli

Bene Piazza Affari, con il Ftse Mib in progresso del 2,34% a 13.390 punti. Occhi puntati su Finmeccanica (+7,38%) risollevatasi dalle ultime difficoltà legate anche alle inchieste giudiziarie. Rally di Acea (+18,6%). Oltre che sulla cessione da parte del Comune di Roma, il mercato ha scommesso su un possibile aumento delle tariffe dell’acqua. Brillanti anche Iren (+4,38%) ed Hera (+3,41%), attive anch’esse nel settore idrico.
Sale Pirelli (+1,56%), in una giornata favorevole per le quattro ruote. Il decreto Sviluppo ha favorito i cementieri Buzzi (+4,47%) e Italcementi (+3,4%), seguite da Astaldi (+2,68%), mentre è rimasta in secondo piano Impregilo (-0,34%). Tra i bancari acquisti su Unicredit (+2,54%), Intesa Sanpaolo (+3,62%) e Mps (+2,51%). Contrastate Fonsai (+1,98%) e Premafin (-3,68%), bene invece Milano Assicurazioni (+4,6%) e Unipol (+4,83%). In luce Mediaset (+6,52%), debole invece A2a (-0,86%). Ok le piazze europee: Londra +0,22%, Francoforte +1,48%, Parigi +1,82% e soprattutto Atene +3,81%.