Strappa Unicredit Recupera Prysmian

Giornata euforica per Piazza Affari. Spinto dalle banche, ma non solo, il listino ha fatto un balzo del 3,67%. Il Ftse Mib ha riconquistato così la soglia dei 16mila punti. Il clima di fiducia sul destino delle banche europee instaurato dal patto Merkel e Sarkozy ha fatto da volano a Unicredit, il più internazionale degli istituti di credito del nostro Paese. Il titolo di Piazza Cordusio ha concluso con uno strappo del 12,21%, a 0,96 euro, in prossimità di quota 1 euro, abbandonata a metà agosto. Bene anche Intesa Sanpaolo (+5,72%) e Fiat (+6,21%). Tutte le società nel paniere principale hanno comunque terminato con segno più. Tra le banche, Bper ha guadagnato l’1,19%; Mps, la meno brillante, un +0,7%.
Premiati, in particolare, alcuni titoli penalizzati negli ultimi tempi come StM (+5,67%), Prysmian (+5,58%), Buzzi Unicem (+5,44%). Tra i minori, tonfo invece per Arkimedica (-38,68%), protagonista di un rally la scorsa settimana malgrado le difficoltà finanziarie. Bene anche le principali Borse europee: Francoforte ha guadagnato il 3,01%, Parigi il 2,13%, Londra l’1,8%.