Straripa canale, allagamenti a Tivoli

Donatella Palmieri

Ancora disagi alla viabilità a Tivoli. Ieri lo straripamento del canale di scarico delle Terme ha completamente allagato via Cesurni, la strada alle spalle dello stabilimento, creando problemi alle case a ridosso. Sul posto sono intervenuti per un sopralluogo i carabinieri del posto, i volontari della Protezione civile di Guidonia e i Rangers di Tivoli. «Il flusso di acqua proveniente dall’impianto termale attraverso un canale scoperto - ha spiegato Costanzo Di Paolo, responsabile del centro operativo intercomunale di zona della protezione civile -, straripa continuamente riversandosi nelle campagne circostanti, invadendo la strada fino all’ingresso di alcune abitazioni e creando pozze focolai di zanzare».
Intanto da ieri mattina alcuni inquilini dei palazzi di via Cesare Augusto, lesionati dai dissesti idrogeologici che stanno interessando la piana delle acque albule, hanno deciso di entrare in sciopero della fame. Tre anziani in particolare hanno lasciato e occupato un camper, mentre per tutta la giornata decine di famiglie si sono riversate in strada per sollecitare le istituzioni a intervenire il prima possibile. L’amministrazione comunale di Tivoli ha assicurato il massimo impegno per avviare al più presto i lavori di consolidamento strutturale per lo stabile.