Stretta solo su immigrati e ricongiungimenti

È stata una delle norme più criticate del decreto legge sulla manovra. Un emendamento introdotto nella notte, durante la prima lettura del provvedimento alla Camera, aveva ridotto i requisiti per ottenere l’assegno sociale. Al Senato, con un emendamento, il governo è corso ai ripari, precisando che per ottenere l’assegno bisogna aver risieduto, stabilmente e legalmente, in Italia negli ultimi dieci anni. Insomma, una misura per frenare i ricongiungimenti familiari degli immigrati.
Continueranno, quindi, a percepire regolarmente l’assegno i pensionati ultra 65enni con redditi inferiori ai 5mila euro all’anno e le casalinghe che non hanno mai avuto contratti di lavoro e redditi corrispondenti.