Una strettoia fatale: muoiono due donne

Una Volvo non rispetta lo stop e causa l’impatto tra una Fiat 500 e un pullman turistico

Tutta colpa del mancato rispetto dello stop. Ma probabilmente c’entrano anche i lavori stradali nei pressi di Ponte Lanciani. Per i residenti sono troppi e restringono pericolosamente la carreggiata di via Monti Tiburtini. Vedremo cosa deciderà la magistratura che intanto ha già aperto un’inchiesta sullo spaventoso incidente di ieri mattina tra un bus turistico e una Cinquecento nella quale viaggiavano Emanuela Di Castro, 35 anni e Federica Pasquale, 24, morte sul colpo. Miracolosamente illeso l’autista del pullman, Mauro Parisi, 50 anni, finito in una scarpata. E ora il presidente del V Municipio attacca: «Prima o poi doveva succedere». Un impatto avvenuto quando sono passate da poco le 6 e la Fiat 500 proveniente da Ponte Lanciani sta percorrendo via dei Monti Tiburtini. All’improvviso viene centrata da una Volvo che arriva a tutta velocità dalla rampa di accesso. Nell’impatto l’auto delle due donne viene sbalzata sulla corsia opposta proprio nel momento in cui sopraggiunge il pullman. Uno scontro frontale (...)