Strisce blu Ecco le zone a pagamento

Da oggi, la sosta tariffata tornerà anche nelle strade secondarie dei municipi II (quartieri Flaminio, Pinciano, Parioli, Salario e Trieste); XI (Ostiense); XII (Eur) e XVIII (Aurelio). Si concluderà, così, il progressivo piano di riattivazione delle strisce blu in città, iniziato a giugno e che ha già visto il completo ritorno della sosta a pagamento nei municipi I, III, IX e XVII e sulla viabilità principale. Complessivamente, negli otto quartieri dei municipi II, XI, XII e XVIII, elencati, da oggi i posti delimitati dalle strisce blu diventeranno 25.215. Per quel che riguarda le strisce bianche designate alla sosta gratuita, che con la nuova disciplina «accompagnano» le strisce blu, in queste zone la delimitazione degli stalli previsti sarà di 5.751. Ecco un promemoria sulle tariffe. Quella ordinaria è di 1 euro l’ora.
Nelle zone a traffico limitato del centro, di Trastevere, di Testaccio e di San Lorenzo, la sosta costa invece 1 euro e 20 centesimi l’ora. Agevolazioni: 20 centesimi di euro per 15 minuti di sosta; 4 euro per otto ore di sosta; la tariffa mensile (mese solare) da 70 euro. Esenti dal pagamento della sosta tariffata sulle strisce blu i residenti con regolare permesso che parcheggino nel proprio settore e le autovetture elettriche o ibride. Sulle strisce bianche realizzate nelle zone tariffate, è importante ricordare che la sosta è gratuita, ma tutti, ad eccezione dei veicoli autorizzati al trasporto di disabili e delle vetture con permesso per residenti del settore, devono esporre il disco orario e possono sostare per un massimo di 3 ore. La sosta è gratuita, per un massimo di 3 ore e con disco orario, nei posti delimitati con strisce bianche davanti agli ospedali.