Strisce blu, un piano meno «asfissiante»

(....) copernicana. Vediamo il dettaglio. Nei pressi del Policlinico Umberto si potrà sostare gratis in via Lancisi, viale del Policlinico e viale Regina Elena. Idem in via Morosini e viale Glorioso vicino al Nuovo Regina Margherita e attorno all’ospedale di San Giovanni Addolorata. Sosta gratuita anche al lungotevere in Sassia vicino al Santo Spirito, a Borgo, e nei pressi dell’Oftalmico, a Trionfale. Disco orario ogni tre ore per garantire la rotazione dei posti.
Scende per la prima volta dopo dieci anni il rapporto tra parcheggio a pagamento e sosta libera. In centro il 20 per cento dei posti saranno a sosta libera (strisce bianche), resteranno a pagamento tutte le arterie principali. Fuori dal centro, invece, il rapporto fra sosta a pagamento e libera sarà del 50 per cento. Una striscia bianca, una striscia blu. Complessivamente sui 94.864 posti che fino a maggio erano a pagamento, ne saranno destinati alla sosta libera 17.647, pari al 18,6 per cento del totale in tutta la città.
Complesso e articolato il nuovo quadro tariffario. Resta invariata a 1 euro la tariffa ordinaria, tranne nella Ztl dove il ticket salirà a 1,20 euro. Sarà consentita la sosta breve, di quindici minuti, pagando venti centesimi (0,20 euro). Per la sosta libera il limite è di tre ore. Anche qui per garantire la rotazione. Nascono i nuovi parcheggi di prossimità, a tariffa agevolata: 1 euro per le prime due ore, 2 euro per dodici ore, 3 euro per sedici ore. I parcheggi di prossimità saranno attivati a Flaminio (lungotevere Thaon di Ravel e piazza Mancini), ai Parioli (viale della XVII Olimpiade e via Norvegia), al Pinciano (via Raimondi, piazzale Churchill, via Omero, piazzale Firdusi, via Valminchi), a Castro Pretorio (via Gobetti), al Verano (da viale delle Province a piazza San Lorenzo), al Tiburtino (piazzale delle Crociate e Largo Passamonti), al Tuscolano (via Adria e via Casilina da piazzale Labicano a Tangenziale Est), all'Eur (piazzale Terracini e via Ettore Majorana).
Altra novità di rilievo la «tariffa week-end» nei quartieri Trieste, Flaminio, Tuscolano e Casilino, dove in determinate vie sabato e domenica la sosta sarà gratuita. Ulteriori provvedimenti a carattere sperimentale, per sei mesi, riguardano l’abbonamento giornaliero e quello mensile. L’abbonamento giornaliero (sia cartaceo che presso i parcometri) costerà 4 euro e darà diritto a sostare per 8 ore continuative. Quello mensile, cartaceo, costerà 70 euro. Sempre a titolo sperimentale per sei mesi saranno esentate dal parcheggio a pagamento le auto elettriche e ibride.
«Avevamo detto ai romani in campagna elettorale che sulle strisce blu volevamo un regime meno asfissiante - spiega Alemanno -. La sentenza del Tar ha solo accelerato le scelte di fondo. Abbiamo fatto tutto con equilibrio, puntando all’invarianza del gettito, senza fare perdere soldi all’erario. I romani nei prossimi mesi potranno apprezzare questo cambiamento. E se ci saranno altri problemi, cercheremo di intervenire».