Strisce pedonali sicure: in arrivo telecamere, monitor e avvisi sonori

Il Comune presenta nuove misure anti traffico: saranno installate vicino a scuole e luoghi per anziani

Più sicurezza sugli attraversamenti pedonali, semafori «intelligenti» e nuove tecnologie per snellire il traffico. E, quindi, diminuire l’inquinamento. Non c’è soltanto l’Ecopass nella strategia antismog di Palazzo Marino che annuncia i nuovi interventi per la mobilità cittadina già finanziati con gli investimenti per le tecnologie telematiche del «Progetto generale di controllo e gestione del traffico e del territorio». Solo poche settimane e a Milano sarà finalmente attivo un sistema di attraversamento pedonale sicuro. Lo ha spiegato ieri mattina l’assessore comunale a Trasporti, Mobilità e Ambiente Edoardo Croci durante il suo intervento al convegno su «Infomobilità e trasporti intelligenti» all’interno dell’Innovation Fourm 2008. Una relazione durante la quale ha illustrato tutta una serie di tecnologie innovative che verranno utilizzate a breve per il controllo del traffico cittadino. Tra queste il sistema di indirizzamento ai parcheggi e telecamere intelligenti per la sicurezza.
«Tra poche settimane - anticipa Croci - nelle zone più critiche, come l’uscita delle scuole o i luoghi frequentati soprattutto dagli anziani, verranno installati pannelli a distanza per informare l’automobilista sulla sua velocità prima delle strisce pedonali, telecamere di monitoraggio e un sistema acustico per avvisare i pedoni dell’arrivo delle auto».
L’assessore ha aggiunto inoltre che entro quest’anno sarà reso operativo un sistema per indirizzare gli automobilisti ai parcheggi e un nuovo meccanismo per monitorare i veicoli commerciali e seguire il loro percorso in città attraverso pass elettronici. «Questi i progetti a breve - spiega l’assessore - poi più avanti introdurremo anche un sistema di monitoraggio sui taxi per dare informazioni utili ai cittadini come quello che già esiste nel controllo flotte dei car sharing, che verrà incrementato perché molto importante per la città». Verranno aumentate anche le telecamere intelligenti. «Una decina sono già in funzione - aggiunge - ma l’obiettivo è quello di portare in città numerose telecamere con rilevamento biometrico con l’obiettivo anche della sicurezza».