Striscia, Bagaglino, Bonolis la «riscossa» di Canale 5

Una riscossa (per ora piccola) di Natale: è quella di Canale 5, tornata ad «illuminarsi», come si dice in gergo tecnico, dopo aver perso in autunno il confronto con Raiuno. Partita in sordina con un paio di film azzeccati, la riscossa si è concretizzata nell’ultima settimana con alcune vittorie messe a segno sia in prime time (come quella del Bagaglino di giovedì) che in seconda serata. Il 13 dicembre, dopo aver perso il primo scontro, Il Giudice Mastrangelo, ovvero Diego Abatantuono, opera il sorpasso sui Templari di Raiuno, in progressivo declino. Mastrangelo registra il 23,23% e 5.783.000 spettatori, risultando da allora sempre vincente. Giovedì 15 si afferma anche Quanti amori, il concerto di Gigi D’Alessio (24.18%, 5.765.000).
Da domenica 18 a giovedì 22, Canale 5 supera Raiuno sia in prime time che in seconda serata con rispettivamente il 25.2% di share (Raiuno 20.5%) e con il 22.9% (Raiuno 20.7%). Striscia la notizia da lunedì 19 a giovedì 22 dicembre ha avuto una media d’ascolto del 28.9% (Affari tuoi 27.8%). Il tg satirico di Ricci da lunedì ha vinto l’acces prime time tre volte su quattro. Ma il recupero di Canale 5 è evidente anche in seconda serata: la rete ammiraglia Mediaset è vincente grazie ai record d’ascolto de Il Senso della vita di Paolo Bonolis (per due volte sopra il 30% e vittorioso su Porta a porta), dell’ultima puntata di Zelig off e agli ascolti di Matrix che venerdì scorso ha ottenuto il 21.70 per cento di share (battendo il diretto concorrente Rai, Tv7).