Striscione anti-Inter Deferiti Ambrosini e Milan

Il procuratore della Figc Palazzi deferisce alla commissione disciplinare il centrocampista e la società rossonera (per responsabilità oggettiva) per lo striscione offensivo verso i nerazzurri dopo la vittoria in Champions League

Milano - Massimo Ambrosini è stato deferito dal procuratore federale Stefano Palazzi della Figc alla commissione disciplinare per lo striscione anti Inter esposto sul pullman scoperto a bordo del quale i giocatori del Milan stavano festeggiando la vittoria della Champions League il 24 maggio scorso. "Esaminata la relazione dell’ufficio indagini e gli atti di indagine espletati - si legge nel comunicato della Figc - il procuratore federale ha deferito alla commissione disciplinare nazionale il giocatore del Milan Massimo Ambrosini per avere, durante la sfilata organizzata in data 24/5/2007 dal Milan per i festeggiamenti per la vittoria della Champions League 2006/2007, a bordo di un autobus scoperto, esposto uno striscione dal contenuto offensivo nei confronti dell’Inter". Per responsabilità oggettiva è stato deferito anche il Milan.