Striscione in Comune: «Vicini alla Betancourt»

La gigantografia di Ingrid Betancourt sulla facciata di palazzo Marino. Sotto, la scritta «libera». A distendere lo stendardo in piazza Scala, dal balcone della sala Giunta, il presidente del consiglio comunale, Manfredi Palmeri, che ha spiegato il significato del gesto: «Vogliamo ricordare una donna, esponendo il suo volto sofferente, pensando a tutte le donne». Con lui c’erano i consiglieri Marilena Adamo, capogruppo del Pd, Andrea Fanzago e Pierfrancesco Maran (Pd), Claudio Santarelli (Lista Moratti), Franco De Angelis (gruppo Misto).