Striscione sulla chiesa

Ha suscitato scandalo negli ambienti della destra sociale l'iniziativa di un gruppo di partigiani di appendere uno striscione fuori dalla cattedrale di San Siro, a Sanremo, in occasione della messa per il XXV Aprile.
«Ora è ufficiale: le cancellate delle chiese possono essere utilizzate come le curve degli stadi per esporre striscioni - è scritto in una nota del movimento “Legio Matutia”, a firma del suo presidente, Massimo Cascio -. Sicuramente la sinistra, democratica e rispettosa dei luoghi di culto, emetterà a breve un decreto legge per rendere legittima questa iniziativa messa in atto il 25 aprile all'esterno della cattedrale di San Siro, in concomitanza della messa celebrata per “festeggiare” la Resistenza».
Sullo striscione appare la scritta: «Comandante Vittò, no pasaran, ora e sempre resistenza», accompagnata dal disegno di falce e martello.