Stucchi Prinetti cantina e osteria

Sì, ci sono dei sangiovese che espugnano il palato degli stranieri senza sbrodolare in ruffianeria. Accade ai vini di Badia di Coltibuono, coltibuono.com, sinceri e austeri come il rigore e il metodo tutto biologico con cui la famiglia Stucchi Prinetti vendemmia, vinifica e imbottiglia due Chianti classici, un Riserva elegante (Badia a Coltibuono) e pure un sangiovese in purezza molto ben addomesticato (Sangioveto). Gli americani lo sanno già da tempo: «il mio palato vibra, questa è Toscana!», ha scritto Eric Asimov sul New York Times. E diffusi proseliti ha fatto anche, questa volta a Tokyo in Giappone, la Trattoria Coltibuono, bis dell’originale di Gajole in Chianti, aperta da poco. Un successo che potrebbe essere replicato a Osaka, «sarebbe un onore e un onere», ha chiosato un po’ preoccupata e un po’ no Emanuela Stucchi Prinetti, personificazione di un’enogastronomia italica che, una volta tanto, tesse felicemente le sue trame anche oltreconfine.