Studentessa aggredita Fermato un clochard

È stato rintracciato dagli agenti del commissariato S. Lorenzo, in collaborazione con i vigili urbani del terzo gruppo, l’uomo che giovedì mattina, in via Tiburtina, aveva aggredito con una spranga di ferro Stefania Diaferia, studentessa romana di 24 anni, a poca distanza dalla facoltà di Psicologia. Si tratta di un italiano di 63 anni, senza fissa dimora e con probabili disturbi psichici, bloccato dalla polizia nel parco dei Caduti, nel quartiere di S. Lorenzo, mentre si trovava insieme ad altri clochard. Il 63enne, che ha precedenti per aggressione, è conosciuto in tutto il quartiere per i suoi atteggiamenti violenti nei confronti dei passanti, in particolare donne e bambini. Per quanto riguarda la ragazza aggredita, i medici del policlinico Umberto I, dopo averla medicata e soccorsa, le hanno assegnato una prognosi di sei giorni. Dopo l’ennesima aggressione la preoccupazione degli abitanti di S. Lorenzo è ormai arrivata alle stelle.