«Studentessa seria sempre sorridente e pronta al lavoro»

È il sorriso ciò che più ricordano di Chiara Poggi il professor Gabriele Cioccarelli, docente di Ricerche aziendali all’Università di Pavia e suo relatore per la tesi, e Stefano De Nicola, l’assistente che l’aveva seguita durante il lavoro di ricerca. La descrivono come una ragazza sempre sorridente, cortese, gran lavoratrice e dotata di intelligenza e dedizione. «Quando ho sentito il suo nome in tv - racconta commosso Cioccarelli -, non ho subito collegato. Poi, però, qualcosa mi ha portato a chiedermi se tra le tesi che conservo... c’era anche la sua. L’ho aperta. Dentro, in prima pagina, c’era un ringraziamento a me, dopo quelli alla sua famiglia, ai suoi amici e a quello che ho poi saputo essere il suo ragazzo. Sono entrato in crisi - confessa -. Per lei, come per chiunque, non avrei mai immaginato una fine del genere». Chiara si era laureata il 20 dicembre 2005, una laurea specialistica in Economia e gestione delle imprese, con indirizzo Marketing management. Per lei, in camera di discussione, quando i professori rimangono soli per decidere il punteggio da dare al candidato, il professor Cioccarelli aveva chiesto il massimo dei voti e la lode. «Aveva fatto un lavoro che era stato molto apprezzato», spiega, una tesi sulle «Competenze e microstruttura organizzativa. Ricordo il suo sorriso quando mi è venuta a ringraziare dopo la discussione della laurea. Sorridente e accattivante. Sembrava felice».