Studenti Contestazione contro la Gelmini e il consultorio

Un gruppo di circa 100 studenti ha contestato ieri mattina il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che si trovava in visita al Conservatorio di Milano per motivi privati. Via Conservatorio è una delle strade di accesso alla Facoltà di Scienze Politiche, dove si stava tenendo un’assemblea. Secondo la ricostruzione degli studenti del «Network per l’auto-formazione», un ragazzo ha visto il ministro e ha richiamato i suoi compagni via sms. La voce si è sparsa in fretta e i ragazzi sono scesi in strada per urlare al ministro Gelmini il loro dissenso verso la politica del governo in materia di scuola e università. Il «faccia a faccia» è durato poco: il ministro è andato via poco prima dell’arrivo di due camionette del Reparto mobile con a bordo gli agenti in tenuta antisommossa. Gli studenti hanno dato il via ad un corteo che è terminato in via Sant’Antonio, dove si trova un consultorio di ispirazione cattolica, «La famiglia Ambrosiana», ospitato nella Casa Ildefonso Schuster. Qui hanno distribuito preservativi e volantini sui sistemi contraccettivi.