Studenti e no global: in 100 bloccano mezza città

La protesta degli autonomi del centro sociale Bottiglieria Occupata di via Savona 18, ex LabZero, cui si sono uniti per non farsi mancare niente, anche gli studenti universitari hanno tenuto sotto scacco la città. Le operazioni di sgombero del palazzina occupata sono cominciate in tarda mattinata con 400 agenti in tenuta antisommossa e i ribelli sul tetto dell’edificio, mentre via Savona veniva chiusa al traffico. Nel corso della giornata, che ha visto la protesta pacifica dei ricercatori di Scienze e di Sociologia, che hanno organizzato lezioni aperte in città mentre altri erano in trasferta a Roma, la situazione è peggiorata quando sono entrati in campo gli studenti che avevano occupato il dipartimento di Fisica. In serata l’atmosfera è diventata bollente tra disordini in strada e un’auto ribaltata.