Studenti in piazza, il Polo accusa Ferrante

I collettivi studenteschi occupano gli uffici regionali scolastici di piazza Diaz. Protestano contro la riforma Moratti. Manifestano e distribuiscono i volantini di ReteScuole ovvero di quell’organizzazione contigua al centrosinistra. E il comitato Letizia Moratti lancia l’accusa: «C’è Bruno Ferrante dietro il blitz degli studenti. Quest’occupazione toglie la maschera di alfieri della legalità all’ex prefetto e ai partiti dell’Unione che lo sostengono». La difesa è una laconica «condanna di tutti i gesti violenti e illegali, intollerabili in democrazia». E mentre studenti e genitori contestano online menzogne e intimidazioni firmate dai collettivi studenteschi cari alla sinistra, l’aspirante sindaco del centrosinistra dedica le ultime ore della campagna elettorale a un attacco a Letizia Moratti.