Gli studenti riaccendono le tv degli anziani in crisi digitale

Sono centosettanta gli interventi di volontariato coordinati dalla Provincia nell'ambito dell'iniziativa «Amico decoder»

Centosettanta tv sono passate al digitale grazie all'iniziativa «Amico decoder» della Provincia di Milano. L'iniziativa ha l'obiettivo di mettere gli ultrasessantenni nelle condizioni di risolvere a costo zero, grazie all'aiuto di studenti degli istituti tecnici, i problemi di ricezione dei canali televisivi verificatisi dopo il passaggio dal sistema analogico al digitale terrestre.
Gli interventi di volontariato degli studenti consentono di maturare crediti formativi e questo è stato un incentivo in più per i ragazzi degli Itis meneghini coinvolti nel progetto dall'assessorato all'Istruzione di Palazzo Isimbardi. Gli studenti, accompagnati da agenti della polizia provinciale e dotati di un tesserino di riconoscimento, hanno visitato nel ruolo di antennisti volontari gli anziani in difficoltà con il loro televisore e che avevano sollecitato la riprogrammazione dei canali telefonando al numero verde dell'Ufficio relazioni con il pubblico della Provincia.
Alla fine oltre 350 ultrasessantenni del Milanese e di Milano sono stati aiutati a vedere nuovamente la tv prima di Natale, risparmiando dai 40 ai 70 euro. Le visite sono state sospese il 23 dicembre, in concomitanza con l'inizio delle vacanze natalizie che termineranno il 9 gennaio prossimo. Alla ripresa delle lezioni gli studenti riprenderanno il pronto soccorso tv per gli anziani.