Studenti romani, gara creativa per vincere un campo di calcetto

Quando la maglietta è impossibile, l’impianto sportivo diventa possibile. La scuola media romana che realizzerà la t-shirt che meglio interpreta lo slogan-filosofia aziendale «impossible is nothing» («niente è impossibile»), sarà premiata con l’allestimento di un’area sportiva attrezzata, costruita interamente da Adidas. È Roma la città-pilota scelta dal brand tedesco per lanciare questa edizione del progetto «Impossible is nothing donations», la prima dedicata al mondo della scuola. Le iscrizioni si sono concluse un mese fa e ora i 21 istituti della capitale e provincia che hanno aderito hanno tempo fino al 16 novembre per inviare i lavori. Il vincitore sarà scelto da una giuria composta dagli olimpionici Valentina Vezzali, Fabrizio Macchi e Dino Meneghin. Gli studenti hanno completa libertà creativa: possono scegliere forma, colore, testo e disegni, oltre a utilizzare qualsiasi tipo di materiale e tecnica, dalla foto al collage. Possono cimentarsi su cinque t-shirt di prova che Adidas ha inviato alle scuole, e saranno gli stessi istituti a decidere quale delle cinque proposte far concorrere alla selezione finale. La proclamazione ufficiale del vincitore avverrà a gennaio prossimo, dopodiché il team Adidas entrerà nella scuola per installare le strutture. Il tutto entro il 20 gennaio, quando è prevista l’inaugurazione, in occasione della «Corsa di Miguel», la gara dedicata al podista desaparecido Miguel Sanchez.