Gli studenti scienziati in fondo al mare

E se spargessimo un po' di zucchero di canna su una nave? Non vogliamo caramellarla, ma solo conservarla in un Museo, senza che il legno divenga marcio. Queste e altre tecniche di conservazione sono l'argomento del laboratorio «Scienziati in fondo al mare» presente per il primo anno al Galata Museo del Mare, seguitissimo dalle scuole (più di 500 visite al giorno) che in questi primi giorni di Festival lo hanno visitato. «In cerca di relitti» è rivolto ai bambini dai 3 agli 8 anni. In «Scienziati in fondo al mare» (medie e superiori) si ripercorrono le fasi in laboratorio del ritrovo archeologico e, in particolare, come detto, della trattazione dei diversi tipi di legno. Infine «Nuove tecnologie per antichi tesori» propone filmati di approfondimento. \