Studenti-vandali entrano dal retro e devastano il liceo

(...) Banchi rovesciati, estintori svuotati e fuori-uso, palestra devastata. Insomma l’intero corollario di scemenze. Il vigilantes ha avvertito il preside che ha fatto intervenire il 113. Una breve «indagine» ha permesso di accertare come i visitatori abbiano hanno scavalcato il muro di recinzione e, passando dalle scale antincendio, siano entrati nell’istituto di dalla porta antipanico, l’unica che non è mai chiusa a chiave. Un particolare noto solo ai frequentatori dello stesso istituto e percorso non facile da individuare, per cui tutto lascia pensare che i vandali conoscessero alla perfezione i luoghi: insomma allievi del liceo. Una volta entrati nella scuola, i ragazzi hanno cominciato a rovesciare il contenuto degli estintori, detersivi e altri prodotti utilizzati per le pulizie nelle aule e nei corridoi. Inoltre hanno imbrattato i muri, ribaltato i banchi e messo a soqquadro la palestra. Gli sconosciuti hanno devastato solo i locali la cui porta non era chiusa a chiave.