Gli studi di Jung e San Tommaso

A chi desideri avvicinarsi alle tematiche alchemiche segnaliamo Iniziazione all’alchimia (Edizioni Mediterranee, pagg. 109, euro 7,95), di Helmut Gebelein. Sull’argomento prese la parola anche San Tommaso d’Aquino. E in L’alchimia ovvero trattato della pietra filosofale (Newton & Compton, pagg. 91, euro 4) troviamo, con testo latino a fronte, due suoi trattati che descrivono le fasi di realizzazione della pietra filosofale. Una leggenda medievale voleva che san Domenico avesse scoperto il segreto della pietra filosofale e lo avesse affidato ad Alberto Magno, il quale lo trasmise proprio a Tommaso d’Aquino. Discutibile dal punto di vista storico, la tradizione individua comunque un legame culturale tra San Tommaso e l’alchimia realmente esistente. Di Carl Gustav Jung, infine, segnaliamo Psicologia e alchimia (Bollati Boringhieri, pagg. XIV-552, euro 20). Verso la fine degli anni Venti Jung scoprì singolari affinità tra gli antichi simboli cinesi e i sogni dei suoi pazienti. Dopo quindici anni di lavoro pubblicò questo volume, che rimane fra le sue opere più affascinanti.