Studi di settore accordo tra Visco e gli artigiani

Roma. Tregua fra il viceministro delle Finanze Vincenzo Visco e le organizzazioni più rappresentative del terziario. La scure è stata sotterrata, per il momento, in via XX Settembre, dove Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna e Casartigiani hanno firmato con Visco un protocollo d’intesa sulla razionalizzazione del sistema tributario, a partire proprio dagli studi di settore. «Mi auguro che sia la fine della concertazione strabica che c’è stata in questi mesi», commenta il presidente della Confcommercio Carlo Sangalli, che spera in una futura riduzione delle tasse. «Appena possibile, lo faremo, se avremo i soldi», si limita a dire Visco, aggiungendo che «l’Irpef ha ancora bisogno di una sistemazione».