Lo studio Il catastrofismo non convince più gli italiani

Cala in Italia la sensibilità rispetto alle presunte «emergenze climatiche». Insomma, il catastrofismo degli ambientalisti non fa più breccia. Cala così il numero dei cittadini convinti che la Terra si stia riscaldando e che sia necessario correre ai ripari. Il dato emerge da uno studio dell’Osservatorio Scienza e Società, secondo cui negli ultimi due anni la percentuale degli gli italiani che ritengono che il clima stia effettivamente cambiando è scesa dal 90 al 71%. Se la percezione che la temperatura della Terra stia aumentando si è ridotta, però, tra quel 71,7% di italiani rimasti preoccuparsi per i cambiamenti climatici «aumenta in modo significativo la rilevanza degli studi scientifici».