Studio Illegale, quando una donna ti fa prendere il Volo (Fabio)

Fabio Volo è diventato famoso, come attore, per le sue parti da Peter Pan, interpretando uomini, resistenti al matrimonio, in perenne ricerca di una donna che facesse vacillare questo stile di vita. Accade, in un certo senso, anche in Studio Illegale (Warner Bros), la commedia tratta dall'omonimo romanzo di Federico Baccomo. Il suo Andrea Campi è ammalato di singletudine e non fa nulla per modificare la percezione che la gente ha degli avvocati, Cinico e amante del sushi, si trascina stancamente in una vita superficiale che sembra non riservargli sorprese. Almeno, fino a quando non si trova a battagliare, legalmente e sentimentalmente, con una collega francese, insensibile al suo fascino. Basta, però, volare a Dubai per far cadere le resistenze della donna; gli affari sono affari e possono mettere a rischio ogni tipo di rapporto. Una commedia simpatica che gioca molte carte sul suo carismatico protagonista.