Stuprata a 14 anni dai compagni

L’hanno fatta ubriacare, l’hanno violentata e a scuola se ne sono vantati. È quanto avrebbero compiuto su un’adolescente di 14 anni, di Trento, tre studenti minorenni, di 14, 15 e 17 anni, ora in comunità diverse, in Trentino e in Veneto. La violenza si è consumata in una mattina in cui la ragazzina, con una coetanea e altri cinque compagni di scuola, aveva deciso di saltare le lezioni, per andarsene in giro. Prima al bar a bere qualche bicchiere di vino, almeno due per lei. Poi in due supermercati ad acquistare vodka: tre bottiglie, di cui una intera risulta fatta bere tutta a lei. Quella mattina la coetanea si sarebbe appartata con uno dei ragazzini, il suo fidanzato, mentre un altro dei maschietti se ne sarebbe andato via. L’adolescente poi violentata sarebbe stata invece convinta dagli altri tre ad andare a casa di uno di loro. Quindi, la violenza. Rimasto il padrone di casa a cancellare ogni traccia, ciascuno in seguito è andato per la propria strada.