Stuprata dall’amico conosciuto in chat

L’aveva conosciuto in chat e pensava fosse un professionista della moda. Lei sperava, ingenuamente, di «sfondare». Invece si trattava di una trappola. Lui l’ha prima rinchiusa nel suo garage e l’ha poi picchiata con calci, pugni e cinghiate per poi violentarla ripetutamente. La vittima è una studentessa diciottenne di Lecco che, una volta riuscita a fuggire, ha denunciato un 35enne originario di Grosseto e ora arrestato daicCarabinieri del comando provinciale di Lecco. L’uomo, Claudio Rossetto, risulta residente a Monza ma vive in un garage a Cinisello Balsamo, nel milanese, dove ha segregato la ragazza. È ora indagato per sequestro di persona, violenza sessuale, minacce e lesioni.