Stupro adolescente De Corato: «Comune sarà parte civile»

«Il Comune chiederà di costituirsi parte civile nel processo per stupro della minorenne marocchina». Lo comunica il vicesindaco e assessore alla Sicurezza di Milano Riccardo De Corato. Richiesta, prosegue, «che si andrà ad aggiungere agli altri nove casi di violenza sessuale capitati negli ultimi due mesi a Milano. Nessuna condiscendenza per chi commette questi reati orrendi e barbari, tanto più se le vittime sono minorenni. La linea del Comune di Milano su questo tema è da sempre di estrema fermezza». «Chiederemo pertanto ai responsabili - continua il vicesindaco - ove fossimo ammessi nei procedimenti penali come parte civile, un risarcimento per i danni materiali e in subordine per quelli all’immagine della città, che continua a essere lesa da questi episodi esecrabili. A conferma che a Milano c’è un allarme violenze sessuali ci sono anche i numeri forniti dall’Arma dei carabinieri (411 casi nell’ultimo anno, praticamente uno al giorno).