Stupro in Centrale: tunisino incriminato esce dal carcere

Il tunisino fermato giovedì scorso dalla polizia perché sospettato di avere violentato mercoledì una tossicodipendente in un deposito delle Ferrovie è stato scarcerato dal gip Enrico Manzi che ha ritenuto «assolutamente insufficienti» gli elementi a suo carico, anche se ha giudicato corretto il fermo operato dalla polizia. Nella denuncia della donna, infatti, il fermato era descritto in modo generico e l’esame medico sulla tossicodipendente non aveva evidenziato segni di schiaffi, di percosse al volto, né segni ricollegabili a un presunto strangolamento.