Stupro a Milano, arrestati due clandestini

È stato un messaggino inviato da uno dei violentatori a una delle vittime, a incastrare i tunisini di 24 e 26 anni, entrambi clandestini, fermati dalla Squadra mobile di Milano. Sarebbero loro i responsabili dello stupro delle due ragazze francesi, violentate la notte tra venerdì e sabato. I due sono stati bloccati vicino all'abitazione del loro datore di lavoro a Milano, a bordo di un pick-up. Il pm milanese ha interrogato i due tunisini che sono stati riconosciuti dalle due turiste. Individuato anche il casolare dove sono avvenute le violenze e che si trova in provincia di Alessandria.